Vacanze? Encore 02

Rieccomi dopo oltre una settimana. Sono tornato a Roma e ho lasciato, per ora, la mia amata Sicilia. Nei prossimi giorni commenterò con voi qualche foto. Intanto ben ritrovati. Dopo il post del 23 agosto ho preferito tacere e riposarmi anche con il blog. E voi dove siete? Lavoro, studio, vacanza…

Annunci

Vacanze? Encore 01

E ora? Sto in vacanza davvero e sono tornato a scrivere in italiano. Oggi ho passato la giornata tra
Marettimo e Favignana. Fantastico bagno in fantastica acqua. Che bella la Sicilia. Con qualche distinguo … Ne parlerò in seguito. Diciamo solo che la sensazione spesso è quella di fare fesso il turista. Anche siciliano… E voi che leggete dove siete?

Vacanze? Day 6

Hi. This is my last night here. It is difficult to tell you what I feel. Today I met two dear friends of mine. Happy for this. Happy for beeing here these days. I like to travel but I hate the summer of people-obliged-tohavefun. So I discover often the same thing: we can stay well wherever we are, whoever we are with. But -I don’t forget it- I was here with my mum (and her dog…)

Vacanze? Day 2

Ok here I am. Again. It is so strange to stay quiet, have time to do whatever you want. I wish to be with my friends. But it is important to be here. Lonely with my mother. And the dog. The moment is good to think and to understand who are we .. Good night world

La Musique

La musique

La musique souvent me prend comme une mer !
Vers ma pâle étoile,
Sous un plafond de brume ou dans un vaste éther,
Je mets à la voile ;

La poitrine en avant et les poumons gonflés
Comme de la toile

J’escalade le dos des flots amoncelés
Que la nuit me voile ;

Je sens vibrer en moi toutes les passions
D’un vaisseau qui souffre ;
Le bon vent, la tempête et ses convulsions

Sur l’immense gouffre
Me bercent. D’autres fois, calme plat, grand miroir
De mon désespoir !

In Memoriam

Ieri è scomparsa a Vienna la pianista Mihaela Ursuleasa. A soli 33 anni. In rete si trovano molte informazioni su di lei, anche se soprattutto in tedesco. Il suo sito ne dà comunicazione.

Musica e musica

Ieri sera a Villa Pamphili, a Roma, c’è stato l’ultimo concerto della rassegna “I concerti nel parco” con la direzione artistica di Teresa Azzaro. Sul palco la Juniorchestra, orchestra giovanile dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, e il Coro di voci bianche della stessa istituzione. Una bella occasione per vedere e ascoltare come ragazzi motivati possano allontanarsi dalle sciocchezze che il modello televisivo propone ventiquattr’ore al giorno. Ma il diavolo è sempre in agguato. Ecco allora comparire nel programma, per esempio, una inutile -e pure fatta malino- medley di canzoni dei Beatles. Sembrava di essere piombati nel calderone televisivo con i bambini scimmie addestrate che eseguono cose lontane dalla propria sensibilità. Già perché la sensibilità di questi bambini -e magari lo scopo che spinge i genitori a farli frequentare questi ensemble- è più vicino al mondo della musica classica che ai quattro di Liverpool. Insomma facciamo crescere questi giovani in maniera sana? Si può scegliere un programma senza metterci in mezzo il repertorio commerciale? E costruire un programma coerente, sia pure “eseguibile” per i ragazzi? Queste iniziative sono altamente educative e non si deve lasciare nulla al caso. Almeno per loro, infischiamoci delle logiche da audience. In bocca al lupo!