Chi ha paura della Virtus Roma?

Tre indizi fanno una prova. E allora di prove ormai ce ne sono un bel po’. Gli arbitraggi quando c’è la Virtus Roma sono “contro”. Non è un caso che in Europa la squadra capitolina abbia raccolto più che in campionato. Ci sono, è chiaro, anche altri fattori. Ma come facciamo ad arrabbiarci con i giocatori o con il tecnico quando qualcuno fischia il “fallo di ginocchio”? A Reggio Emilia dopo una gara punto a punto l’inerzia era tutta a favore di Roma. Sono arrivati sei falli contro. I commentatori di gazzetta.it mentre una ripetizione faceva vedere la stoppata perfetta di Roma commentavano altro. E allora? Preso atto che in Italia la Virtus non è simpatica a nessuno, da nord a sud, da Milano a Brindisi (tanto per citare due città a caso) continuiamo a seguire il basket. L’Italietta resta l’Italietta e quando ci confrontiamo con il resto del mondo i risultati si vedono. Sembra che non interessi a nessuno…

Annunci

I Rolling Stones

No comment, just hear it

Una campagna da appoggiare

Ho scritto Max 5000 solo come ebook e non voglio che esca come libro cartaceo. Non posso ignorare questa campagna…

Libri e Libertà

Perle romane

Il Cda del Teatro dell’Opera torna sui propri passi e annulla la procedura di licenziamento del coro e dell’orchestra. La decisione dovrebbe essere ufficializzata il prossimo 24 novembre. Una buona notizia. Anche perché Roma è tappezzata di manifesti che presentano una nuova stagione dell’Opera romana. Sarà vero che il sindaco Marino ha dichiarato “è un successo per tutta la città? Sarebbe meglio dire per quella parte della città che era contro i licenziamenti. Al contrario del Cda. Ma sarà vero che Carlo Fuortes avrebbe dichiarato che “per la prima volta il Teatro dell’Opera e le Organizzazioni sindacali individuano un percorso di sviluppo che privilegi la produttività”? E allora che ci sta a fare il Cda? Che cosa hanno fatto i Cda negli ultimi vent’anni, mentre i professori dell’orchestra e coro studiavano musica?

Provocazione

Musica d’impatto. Dal sapore un po’ retro. Trovato su Youtube, Innermost Man di Dmitri Kourliandski (for soprano and ensemble, basato su testi di Andrei Platonov, 2002): Moscow Contemporary Music Ensemble, Maria Bulgakova, soprano, Alexei Vinogradov, direttore. Dieci minuti impegnativi

Scompiglio in Cielo

…una preghiera al cielo, ma anche una minaccia a chi ci controlla dall’alto, un ritratto di poderi che hanno perso la loro identità e il loro significato, un tentativo di fuga e allo stesso tempo l’incapacità di metterla in atto...” E’ questo, secondo le parole dell’artista Moira Ricci, lo scopo della mostra a lei dedicata: Dove il cielo è più vicino,
a cura di Emanuela De Cecco, inaugurata ieri presso lo SPE – Spazio Performatico ed Espositivo della Tenuta Dello Scompiglio. Una mostra fotografica e due video accoglieranno il pubblico in un percorso che guarda al cielo partendo dalla profonda conoscenza della terra. L’esposizione sarà aperta fino al 28 febbraio 2015.

1

Spegnete il Sole!

Ieri pomeriggio  mentre ero in auto per caso ho ascoltato un pezzetto (non ce l’ho fatta a rimanere ad ascoltare per più di pochi minuti) di un programma intitolato “La zanzara” in onda su Radio 24. I fatti: un tizio ha telefonato -sembra che lo avesse già fatto il giorno prima- dicendo che voleva sterminare gli zingari, metterli nelle camere a gas e darli da mangiare ai maiali. Il conduttore, per niente imbarazzato, continuava a ripetere che il personaggio non era pericoloso e per alleggerire il tutto ha iniziato a parlare del cantante Morgan. Secondo lui dire di voler sterminare una razza o dimettersi da un programma televisivo sono sullo stesso piano. La mia opinione: caro conduttore, è pericoloso chi si ispira al Mein Kampf di Hitler, è pericoloso chi vuole uccidere una popolo per scelta razziale, è ancora più pericoloso chi si occupa di media e fa finta di niente. Scarsa professionalità o poca intelligenza, io ho tolto dalle stazioni in memoria Radio 24. Fate altrettanto.

Appalto per salvare Ostia antica

Dalla Gazzetta Ufficiale del Regno d’Italia di giovedì 12 novembre 1914:

Ministero dei lavori pubblici Segretariato generale
Sezione contratti
Avviso d’appalto ad unico incanto
Il giorno 9 dicembre venturo, dalle ore 10 alle 11, nella sala delle aste di questo Ministero, dinanzi al direttore generale delle opere idrauliche, si addiverrà all’incanto per lo
appalto del lavori e delle provviste occorrenti per difendere i ruderi di Ostia Antica dalle corrosioni del Tevere alla curva del Casone del Sale ossia in corrispondenza a quella acuta risvolta che, piegando bruscamente a destra, fa il fiume circa due chilometri
a valle di Capoduerami.
Importo presunto complessivo soggetto a ribasso L. 104.500.

Marcus pro domo sua

Sono relativamente lieto di ricordare che le puntate di domani, mercoledì 12 novembre, e del 19 novembre di New Music saranno dedicate ai quartetti per archi di Eliott Carter. New Music è il programma di Marco Di Battista dedicato alla musica d’oggi. Va in onda tutti i mercoledì alle 21.30 sul quinto canale della Radio Vaticana (105 in Fm per chi è a Roma). Se non avete partite di calcio, basket, tiro con l’arco o briscola potreste ascoltarlo. Altrimenti c’è la replica alle 4.30 del giovedì. Ma è oggettivamente un po’ tardi.

La Rai e il basket

Ieri sera ho visto un pezzo di partita su Raisport. Ho dovuto togliere l’audio. E’ impossibile seguire una partita che va avanti punto a punto con: il “Coachmichelini” (che va pronunciato tutto attaccato evidentemente) che usa un tono da festa del tartufo quantèbravo quantèbello questoèilbasket; l’altro, non ricordo il nome, che rappa numeri senza senso per tutta la partita a prescindere da quello che sta succedendo in campo e usando una fastidiosa cantilena che un professionista non dovrebbe mai avere.