Basketball

I know, it is just a ball, but what can you find behind it? Enthusiasm, love and devotion. And… it is cheaper than a model… J Basketball

Annunci

Sulle ali dell’entusiasmo

Cari amici è il momento di fare un po’ di pubblicità al basket. Purificate i vostri occhi nello sport di squadra più veloce, corale, musicale. Dopo la grande prova di ieri sera della nazionale italiana speriamo che i media si accorgano che di calcio non se ne può più. E soprattutto: nel basket vince il migliore e non il più furbo. Forza Italbasket!

Virtus Roma: The Day After

E’ terminata la regular season di basket, e per la Virtus Roma l’intero campionato. Una stagione tutto sommato positiva, che forse aveva fatto illudere qualcuno (un pizzico di sfortuna li ha poi riportati con i piedi sulla terra). Il problema ora è la sopravvivenza della società. Per ora mi fermo qui. Aspettiamo di saperne di più nei prossimi giorni. Certo che Roma senza basket, o meglio senza un basket di livello, sembra davvero un incubo per gli appassionati

Il Beli alla Casa Bianca!

Il discorso del Presidente Obama ai San Antonio Spurs. Ci sono anche parole per Belinelli, ex Chicago Bulls…

Orsetti & Canestri

Ieri al Palazzetto dello sport  l’Olimpia Milano ha battuto la Virtus Roma. Come notizia non è granché ma si presta a un fiume di commenti. Sarò breve: 1 Il Palazzetto era pieno, segno che non è così impossibile aumentare gli spettatori 2 Era pieno perché giocava Milano, non per Roma. Una squadra che ha una solidità societaria contro l’altra che ogni anno rinnova pressoché integralmente il roster 3 Perciò è ora di progettare il futuro e programmare a tre-cinque anni coinvolgendo sponsor a prescindere da sindaco e giunta comunali 4 Partendo da ora, non da giugno 5 Siamo stanchi di essere sportivi, vorremmo vincere qualcosa. Vogliamo essere Golia, non Davide 6 E’ ridicolo imporre l’inno italiano a laddove la presenza nostrana è così scarsa 7 Se Legabasket punta alla popolarità attraverso il lancio di orsetti, possiamo anche passare a tifare l’Italia del biliardo

Rettifica

Per onestà intellettuale devo rettificare quanto avevo scritto sulla Virtus Roma. Non ho visto la partita con Pistoia ma l’ho seguita un po’ sul sito della Lega. Stavolta non c’è alcun appiglio per rimpiangere di aver sprecato un’occasione. Per vincere ci vuole fisico e cervello. L’intensità di qui in avanti è destinata ad aumentare, in campionato e in coppa. Ci manca un Goss, un Datome, che in campo rimetta in riga i compagni. Auspico più palestra e più orgoglio (leggi mentalità vincente). Forza Virtus

Chi ha paura della Virtus Roma?

Tre indizi fanno una prova. E allora di prove ormai ce ne sono un bel po’. Gli arbitraggi quando c’è la Virtus Roma sono “contro”. Non è un caso che in Europa la squadra capitolina abbia raccolto più che in campionato. Ci sono, è chiaro, anche altri fattori. Ma come facciamo ad arrabbiarci con i giocatori o con il tecnico quando qualcuno fischia il “fallo di ginocchio”? A Reggio Emilia dopo una gara punto a punto l’inerzia era tutta a favore di Roma. Sono arrivati sei falli contro. I commentatori di gazzetta.it mentre una ripetizione faceva vedere la stoppata perfetta di Roma commentavano altro. E allora? Preso atto che in Italia la Virtus non è simpatica a nessuno, da nord a sud, da Milano a Brindisi (tanto per citare due città a caso) continuiamo a seguire il basket. L’Italietta resta l’Italietta e quando ci confrontiamo con il resto del mondo i risultati si vedono. Sembra che non interessi a nessuno…

La Rai e il basket

Ieri sera ho visto un pezzo di partita su Raisport. Ho dovuto togliere l’audio. E’ impossibile seguire una partita che va avanti punto a punto con: il “Coachmichelini” (che va pronunciato tutto attaccato evidentemente) che usa un tono da festa del tartufo quantèbravo quantèbello questoèilbasket; l’altro, non ricordo il nome, che rappa numeri senza senso per tutta la partita a prescindere da quello che sta succedendo in campo e usando una fastidiosa cantilena che un professionista non dovrebbe mai avere.