Il dubbio

Se tutto è comunicazione niente è Verità

Annunci

Media

The Bell of the Fallen, concert, reality.

Public Service Media

Il servizio pubblico nei media è costantemente in crisi e sotto attacco. Serve davvero? Per la comunità cosa rappresenta? Il contesto sta cambiando vertiginosamente e il PSM non gode più di protezione alcuna. Esiste una via d’uscita? Personalmente ritengo che la battaglia vada combattuta sul proprio terreno. E’ una legge che ben conoscevano i nostri antenati e che ora sembra dimenticata. E’ chiara che se i media commerciali spostano il conflitto sui contenuti che li hanno resi forti per il pubblico arranca. Con coraggio, e puntando sul lungo termine, i media pubblici devono riportare la contesa dove sono più forti: arte, musica, teatro. In una parola sulla cultura. Se le prime serate televisive sono appestate da roba trita e senza alcun valore come possiamo competere con chi dei grandi numeri ha fatto la propria bandiera? (continua)

Living in the past

The way we look to art is too old. Ideas like: don’t touch; don’t be too close; the space between artists and public… It doesn’t matter what is on the wall. Art of today must cancel the division

The Imaginary Wall

Lost in representation

It happens if you want to copy art works. But the illusion could be more important than the original piece. Isn’it Mr Walter Benjamin?

Lost in Representation

About Vatican Media

Vatican Radio, Osservatore Romano, CTV and others: the future (or not?) of vatican media in this article by Catholic Herald

Realtà vs Finzione

Il gioco dei media rende difficile distinguere la verità dalla finzione, la natura e le sue rappresentazioni.
La mia nuova foto si intitola Realtà Finzione (Luce)

IMG_0082.JPG

Media

La foto che segue si intitola Rappresentazione di realtà e rappresentazione. Non voglio tediare con delle spiegazioni che potrebbero sembrare inutili. Voglio piuttosto proporre dei percorsi che partono dal blog, dalla foto, e passano al quotidiano di ognuno di noi. La foto, in quanto tale, è rappresentazione. Vediamo delle dita vere (ma potrebbero essere di cera o di plastica) e una rappresentazione di esse. Il processo culturale che ha portato alla rappresentazione mi sembra abbia reso più efficace la stilizzazione dell’idea di dito più che le dita stesse. Anche l’uso del post it come luogo per il disegno non è casuale. Un suggerimento…

2013-03-02 12.03.59