Aspettando Chailly

Aspettando il concerto che dirigerà Riccardo Chailly sul podio dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia (in occasione del compleanno di Papa Benedetto XVI) il prossimo venerdì 20 aprile nell’Aula Paolo VI in Vaticano, voglio ricordare a tutti l’appuntamento in diretta sul quinto canale della Radio Vaticana a partire dalle 17.50. In programma sarà la Seconda Sinfonia di Felix Mendelssohn Bartholdy “Lobgesang”. Si tratta di un’opera per soli, coro e orchestra che nasce come canto di lode, come dice il titolo, e che si ispira ai grandi oratori di Bach e Haendel. Ho già postato una piccola citazione dal libretto.

Per iniziare la settimana

Questa settimana vorrei fosse all’insegna dell’ascolto. Proviamo ad ascoltare senza parlare. Senza dire la nostra.

Vigilate, nescitis enim quando dominus domus veniat, sero, an media nocte, an gallicantu, an mane.
Vigilate ergo, ne cum venerit repente, inveniat vos dormientes.
Quod autem dico vobis, omnibus dico: vigilate.

(Marco 13: 35-37)

Rimando…

Stasera avrei voluto postare un argomento molto serio. Ho deciso però di rimandare. E’ domenica! E allora ecco solo il testo del Corale dalla Seconda di Mendelssohn. Chi vorrà potrà seguirla in diretta dall’Aula Paolo VI in Vaticano sul quinto canale della Radio Vaticana con Riccardo Chailly sul podio dell’Orchestra del Gewandhaus di Lipsia. Appuntamento venerdì 20 a partire dalle 17.50.
Ecco il testo (la musica si trova facilmente anche su Youtube…)

Nun danket alle Gott mit Herzen, Mund und Händen,
der sich in aller Not will gnädig zu uns wenden,
der so viel Gutes tut, von Kindesbeinen an
uns hielt in seiner Hut und allen wohlgetan.

Lob Ehr und Preis sei Gott, dem Vater und dem Sohne,
und seinem heilgen Geist im höchsten Himmelsthrone.
Lob dem dreiein’gen Gott, der Nacht und Dunkel schied
von Licht und Morgenrot, ihm danket unser Lied. (Evangelisches Kirchengesangbuch; Text v. Martin Rinckart, 1636)

Il Concerto delle Dame


Stasera a Roma al Teatro Argentina l’Accademia Filarmonica Romana propone Il concerto delle Dame con l’Ensemble Arte Musica (Francesco Cera, clavicembalo e concertazione) con musiche di Luzzaschi, Gesualdo, Frescobaldi, Wert, Selma. Un concerto diverso dal solito. Finalmente!
(Il Nunc Flores di Giovanni Legrenzi ovviamente non è un’anteprima ma solo un invito ad ascoltare un repertorio pressoché assente dai cartelloni delle istituzioni concertistiche)

Un pensiero veloce

La musica. Ancora! Ma cosa rappresenta la musica per noi, che ruolo ha nella nostra vita. E soprattutto: quanti di noi, che in un modo o nell’altro facciamo parte degli addetti ai lavori, riescono ancora ad ascoltare musica fuori dai concerti? Quanti si siedono a casa e ascoltano della musica senza fare nient’altro che… ascoltare?