Un caffè per la Pasquetta

Moka Time

Annunci

Happy Easter, Rome!

Happy Easter from Rome. This town is Like a Painting

Towards the International Day in memory of the victims of the Holocaust

The theme of the Holocaust remembrance and education activities this year is “Holocaust Remembrance: Demand and Defend Your Human Rights”. This theme encourages youth to learn from the lessons of the Holocaust, act against discrimination and defend democratic values in their communities, at a time when the spread of Neo-Nazism and hate groups fuels the rising antisemitism and other forms of hatred around the world. The theme highlights the 70th anniversary of the Universal Declaration of Human Rights and the Convention on the Prevention and Punishment of the Crime of Genocide

Epifania

Altissimu, onnipotente, bon Signore, tue so’ le laude, la gloria e ‘honore et onne benedictione.

Ad te solo, Altissimo, se konfàno et nullu homo ène dignu te mentovare.

Laudato sie, mi’ Signore, cum tucte le tue creature, spetialmente messor lo fr6ate sole, lo qual è iorno, et allumini noi per lui. Et ellu è bellu e radiante cum grande splendore,de te, Altissimo, porta significatione.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora luna e le stelle, in celu l’ài formate clarite et pretiose et belle.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate vento et per aere et nubilo et sereno et onne tempo, per lo quale a le tue creature dài sustentamento.

Laudato si’, mi’ Signore, per sor’aqua, la quale è multo utile et humile et pretiosa et casta.

Laudato si’, mi’ Signore, per frate focu, per lo quale ennallumini la nocte, et ello è bello et iocundo et robustoso et forte.

Laudato si’, mi’ Signore, per sora nostra matre terra, la quale ne sustenta et governa, et produce diversi fructi con coloriti flori et herba.

Laudato si’, mi’ Signore, per quelli ke perdonano per lo tuo amore, et sostengo infirmitate et tribulatione.

Beati quelli che ‘l sosterrano in pace, ca da te, Altissimo, sirano incoronati.

Laudato si’ mi’ Signore per sora nostra morte corporale, da la quale nullu homo vivente pò scappare: guai a quelli che morrano ne le peccata mortali;

beati quelli che trovarà ne le tue santissime voluntati, ka la morte secunda no ‘l farrà male.

Laudate et benedicete mi’ Signore’ et ringratiate et serviateli cum grande humilitate

Priorità

Theresa May bloccata dentro la sua auto. La premier britannica in visita da Angela Merkel a Berlino non riesce ad aprire la porta. Di questo, per prima cosa, ci informa il sito del Corriere della Sera. Sarà per questo che in Italia trionfano comici e incompetenti? Il rossetto della soldatessa al posto del resoconto/esito della battaglia?

La Resistenza

Cosa vuol dire resistenza. Senza punto interrogativo. Ieri sera al rione Monti qualche centinaio di persone ha testimoniato la volontà di resistere. Non solo a chi ha rubato le pietre d’inciampo. La Resistenza è contro chi vuole azzerare il faticoso cammino che ci ha portato alla democrazia, alla Costituzione che è tutela di tutti i cittadini. Chi ignora la storia la studi. Chi ignora la Shoah si rechi nei luoghi del sacrificio (anche le pietre d’inciampo lo sono). Per  conoscere però bisogna faticare, come scrive oggi il prof Ermanno Bencivenga sul Corriere della Sera, contrariamente a quanto potrebbe far credere un uso sbagliato della rete. Ieri sera a via Madonna dei Monti abbiamo cercato di capire perché, ci siamo confrontati parlando piano, senza strillare. Un piccolo atto di resistenza

 

Non dimentichiamo e non dimenticheremo

Mi faccio portavoce di un fatto grave avvenuto a Roma, sperando che la risposta sia altrettanto significativa.  L’Associazione Arte in Memoria e il primo Municipio promuovono un presidio silenzioso a cui invitano tutti i cittadini romani per testimoniare il loro sdegno contro il furto delle 20 pietre d’inciampo in memoria della famiglia Di Consiglio sterminata dai nazi-fascisti. Aderiscono L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e la Comunità Ebraica di Roma. Appuntamento è oggi, lunedì 10 dicembre, alle ore 20,00 in via Madonna dei Monti 82, Roma

PS La mia foto risale al 27 luglio 2016. Da anni fotografo e pubblico le pietre d’inciampo in Italia o all’estero e invito tutti a fare altrettanto. Per non perdere la memoria