Fruitori dell’arte: attivi o passivi?

Taro Izumi è un artista giapponese che abbiamo potuto ammirare a Palazzo Grassi a Venezia (La voce delle immagini, fino al 13 gennaio 2013). Lo spettatore si ritrova coinvolto nelle sue installazioni. Gli elementi sono sempre molto semplici e colorati, quasi a voler incoraggiare le persone a stare al gioco, a “praticare” l’opera d’arte.
Ecco un piccolo esempio da una mostra che il trentaseienne ha tenuto in Giappone nel 2010

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.