61’23

Eliane Radigue non è molto conosciuta in Italia. Il suo minimalismo -che metterei tra virgolette- mette insieme la scuola di Pierre Schaffer, l’elettronica di Morton Suboptnick , il massimalismo di Morton Feldman e la meditazione orientale. Detto ciò è un po’ non dire nulla quindi chi può si ascolti con pazienza il brano che ho segnalato. Poco più di un’ora. E’ un viaggio nel tempo e nello spazio.

Prendiamoci un’oretta tutta per noi questo fine settimana!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.