Roma ladrona, Roma cafona (17)

Egregio sig. Marino, mi spiega come ha fatto a far peggiorare il servizio di mobilità a Roma? Era già a livelli di terzo mondo ma grazie alla sua gestione della città lei è riuscito in un’impresa impossibile. E pensare che Alemanno ha distrutto quello che poteva. Stamattina da piazza del Colosseo a piazza Pia ho impiegato 47 minuti (grazie a oltre un chilometro a piedi, altrimenti sarei ancora lì). L’incidente alla metro A era successo alle 8.30. Io sono partito alle 10. Noi che prendiamo i mezzi sappiamo che Roma ha due linee di metro e che se ci sono dei problemi anche marginali la mobilità è seriamente compromessa. A proposito. Noi che prendiamo i mezzi lavoriamo il sabato di luglio e agosto. Perché ci penalizza? Ieri sopra al Colosseo la strada era allagata dopo poca pioggia. Succede sempre. Proprio di fronte a uno dei siti più frequentati dai turisti. Noi che prendiamo i mezzi pubblici li incontriamo, i turisti. E cerchiamo di aiutarli quando ci guardano spaesati come se fossero nel cuore del Bangladesh. Perché le scritte degli autobus sono spesso errate (o come oggi non ci sono affatto. Immaginate una decina e oltre di persone che tentano di sapere che linea è. Una signora ridendo dice questa è la metro. E io sono Napoleone. A piazza Venezia). Ecc. Però lei mette in tilt la circolazione per fare 500 metri di area pedonale con vista sui cantieri della metro.

Informazioni su Marco Di Battista

Giornalista e musicologo. È l'autore di Max 5000 e Il buio e la meridiana, due raccolte di racconti disponibili solo in formato elettronico su Amazon e iBook Store Apple. E' anche un fotografo scarso ma appassionato. La musica è la sua vita ma ama anche il design (è stato direttore di Defrag), la lettura, l'arte, il teatro, viaggiare ecc. ecc. He is journalist and musicologist. He is the author of Max 5000, ten short stories published in epub format on Amazon and iBook Store Apple. He published also Il buio e la meridiana, only in italian language. He is also a a poor photographer but passionate. Music is his life but he loves also design (he was editor in chief of Defrag Magazine), he loves to read, art in general, theatre, to travel, etc etc
Questa voce è stata pubblicata in Società e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Roma ladrona, Roma cafona (17)

  1. Marco Leonardi ha detto:

    Caro Marco, anch’io stamattina sono incappato nell’ennesimo disservizio dei mezzi pubblici. Sono partito da Laurentina alle 9.00 e la metro andava lentissima. Alle stazioni l’altoparlante farfugliava qualcosa di incomprensibile (provabilmente informavano della chiusura della linea A, ma non si capiva niente). A Marconi ci hanno fatto scendere perchè il treno sembrava guasto e poi ci hanno fatto risalire. Arrivato a Termini la metro A era un muro di corpi, non si scendeva. Gli altoparlanti annunciavano il guasto e promettevano bus navetta. Uscito fuori alla presunta fermata di questi bus c’erano penso 200 persone in attesa. Provo col 40 e ancora peggio. Mi avvio a piedi a via Nazionale e prendo il 70 fino a piazza Venezia (viaggiando peggio delle sardine). Da lì il mio navigatore segnalava 2,2 km a Borgo Pio (mia meta)… meglio una salutare passeggiata che un’altra tortura sugli autobus. Arrivato alle 11.30. Ogni altro commento sarebbe troppo scurrile. Ciao Marco

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...