Bomba o non bomba (d’acqua)

Sono sinceramente indignato con il sindaco di Roma e tutta la giunta. Dopo un comunicato da diluvio universale e giorni di previsioni del tempo inequivocabili, la città ha un enorme quantitativo di tombini ostruiti da spazzatura e foglie secche. Il problema allora non sono le bombe d’acqua ma il modo inetto di gestire una città. Se si rimettono in sesto i tombini e si pulisce questa città letamaio non ci sarà più bisogno di interrompere l’attività scolastica. Ho visto tra i titoli di alcune testate della chiusura di alcune fermate della già ridicola metropolitana romana. Altro che bombe d’acqua! È forse la prima volta? Sarà l’ultima? Da qualche parte di fronte all’incapacità di gestire situazioni si danno le dimissioni. Ma tanto qui siamo a Roma che cce frega. Tra due giorni già non si parlerà più della città alluvionata da una normale pioggia autunnale. E poi domenica c’è il calcio…
Oggi alle 13.30 ho visto un addetto che toglieva le foglie sul lungotevere. Qui sotto una foto scattata alla circonvallazione gianicolense. Ore 16
IMG_0010.JPG

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.