Unseen

Si intitola Unseen / Non visti la mostra che il Museo di Roma in Trastevere propone fino al 26 maggio. Come è scritto sulla presentazione,  Quattro fotografi, Jutta Benzenberg (Germania), Andrei Liankevich (Bielorussia), Livio Senigalliesi(Italia) e Mila Teshaieva (Ucraina), sono andati nelle zone rurali e nei piccoli centri dell’Albania, nella vasta palude della Polesia in Bielorussia, nella Sassonia-Anhalt nell’ex Germania dell’Est e nell’area carbonifera italiana del Sulcis in Sardegna e ne hanno raccontato il nucleo più interno e vulnerabile, quello familiare. L’esposizione, curata da Gabi Scardi, ideata e prodotta dal Goethe-Institut con i servizi museali di Zètema Progetto Cultura, sarà a Minsk nel mese di settembre e, subito dopo, a Tirana. A inizio 2020, ultima tappa a Halle presso la Kunststiftung des Sachsen-Anhalts (Fondazione per l’arte della Sassonia-Anhalt). La cosa più bella è che questa Europa nascosta e questa gente dimenticata dai media e dai social ci fa sentire più europei, ci avvicina alle nostre radici comuni. Ecco un paio di scatti che ho fatto all’inaugurazione

Annunci

Professione Reporter

Lo so, il titolo è un po’ scontato ma la passione e l’impegno dei fotografi non deve essere dimenticato. Reporter: cosa o chi sta fotografando?

I know, the title is a little obvious but the passion and commitment of photographers should not be forgotten. Reporter: what or who is he photographing?

Mapplethorpe, l’antico

È stata inaugurata stamattina Robert Mapplethorpe. L’obiettivo sensibile. La mostra, che si tiene alla Galleria Corsini ed è curata da Flaminia Gennari Santori, andrà avanti fino al 30 giugno. Davvero pregevole e significativa la scelta delle fotografie dell’artista americano: una provocazione che porta il fruitore a riscoprire il senso formale dell’intera collezione Corsini. Non solo. Le foto di Mapplethorpe ci portano ad indagare la presenza delle nostre radici culturali e artistiche nel vissuto quotidiano. Ecco allora che un corpo umano si trasforma in statua mentre un diavoletto di marmo diventa umano. Info su: www.barberinicorsini.org

Robert Mapplethorpe. l’obiettivo sensibile was inaugurated this morning. The exhibition, which is held at the Corsini Gallery and is curated by Flaminia Gennari Santori, will continue until June 30th. The choice of photographs by the American artist is truly valuable and significant: a provocation that leads visitors to rediscover the formal sense of the entire Corsini collection. Not only. Mapplethorpe’s photos lead us to investigate the presence of our cultural and artistic roots in everyday life. Here then is that a human body turns into a statue while a little marble devil becomes human. Info on: www.barberinicorsini.org