Blue Thread

Blue Thread. We must find the thread of the skein and go back to live as human beings

Annunci

Towards the International Day in memory of the victims of the Holocaust

The theme of the Holocaust remembrance and education activities this year is “Holocaust Remembrance: Demand and Defend Your Human Rights”. This theme encourages youth to learn from the lessons of the Holocaust, act against discrimination and defend democratic values in their communities, at a time when the spread of Neo-Nazism and hate groups fuels the rising antisemitism and other forms of hatred around the world. The theme highlights the 70th anniversary of the Universal Declaration of Human Rights and the Convention on the Prevention and Punishment of the Crime of Genocide

Verso la Giornata della Memoria – 27 Gennaio

1938: l’umanità negata – Dalle leggi razziali italiane ad Auschwitz è il titolo della mostra interattiva promossa dalla Presidenza della Repubblica con il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e la Fondazione Memoriale della Shoah di Milano Onlus, in occasione dell’ottantesimo anniversario delle Leggi razziali. La mostra, prorogata fino al 10 febbraio e progettata da Paco Lanciano con l’ausilio di tecnologie immersive e multimediali e con documenti originali “parlanti”, ripercorre il viaggio di una famiglia ebrea dalla discriminazione razziale all’abisso di Auschwitz.    Il percorso espositivo, della durata di circa 45 minuti, è stato realizzato in collaborazione con Istituto Luce, Enciclopedia Italiana e Rai Cultura. La visita si snoda attraverso le sale della Palazzina Gregoriana. Una foto dalla mostra:

 

La Resistenza

Cosa vuol dire resistenza. Senza punto interrogativo. Ieri sera al rione Monti qualche centinaio di persone ha testimoniato la volontà di resistere. Non solo a chi ha rubato le pietre d’inciampo. La Resistenza è contro chi vuole azzerare il faticoso cammino che ci ha portato alla democrazia, alla Costituzione che è tutela di tutti i cittadini. Chi ignora la storia la studi. Chi ignora la Shoah si rechi nei luoghi del sacrificio (anche le pietre d’inciampo lo sono). Per  conoscere però bisogna faticare, come scrive oggi il prof Ermanno Bencivenga sul Corriere della Sera, contrariamente a quanto potrebbe far credere un uso sbagliato della rete. Ieri sera a via Madonna dei Monti abbiamo cercato di capire perché, ci siamo confrontati parlando piano, senza strillare. Un piccolo atto di resistenza

 

Non dimentichiamo e non dimenticheremo

Mi faccio portavoce di un fatto grave avvenuto a Roma, sperando che la risposta sia altrettanto significativa.  L’Associazione Arte in Memoria e il primo Municipio promuovono un presidio silenzioso a cui invitano tutti i cittadini romani per testimoniare il loro sdegno contro il furto delle 20 pietre d’inciampo in memoria della famiglia Di Consiglio sterminata dai nazi-fascisti. Aderiscono L’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e la Comunità Ebraica di Roma. Appuntamento è oggi, lunedì 10 dicembre, alle ore 20,00 in via Madonna dei Monti 82, Roma

PS La mia foto risale al 27 luglio 2016. Da anni fotografo e pubblico le pietre d’inciampo in Italia o all’estero e invito tutti a fare altrettanto. Per non perdere la memoria